fbpx
Portafogli modello FAQ

Portafogli modello: domande frequenti (FAQ)


05Lug2020

Information
Andrea FAQ 1789 hits
Prima pubblicazione: 01 Settembre 2018

«The riddle does not exist. If a question can be put at all, then it can also be answered».

Ludwig Wittgenstein

Indice

Definizione e caratteristiche dei Portafogli Modello

Definizione e caratteristiche dei Portafogli modello
Reuben Nakian, Portfolio (1981)

«Successful portfolio management transcends stock picking».

Michael Burry

Che cosa si intende per Portafoglio modello?

Un Portafoglio modello è un paniere di titoli, ciascuno dei quali è contraddistinto da uno specifico peso (in percentuale).

I titoli che compongono i nostri Portafogli modello sono fondi attivi e passivi che, insieme ai rispettivi pesi, sono l'espressione di una strategia multiperiodale del portafoglio che utilizza la Cluster Analysis per la selezione dei fondi e sfrutta alcuni modelli statistici, tra i quali anche i GARCH multivariati, per l’ottimizzazione vera e propria di ciascun portafoglio.

Una descrizione dettagliata della metodologia utilizzata è disponibile nell'articolo dedicato ai Portafogli modello.

Un esempio di Portafoglio modello composto da 8 fondi è il seguente:

FONDOISINPESO
Fondo nr. 1 ISIN nr. 1 2.00%
Fondo nr. 2 ISIN nr. 2 25.00%
Fondo nr. 3 ISIN nr. 3 17.00%
Fondo nr. 4 ISIN nr. 4 2.00%
Fondo nr. 5 ISIN nr. 5 2.00%
Fondo nr. 6 ISIN nr. 6 25.00%
Fondo nr. 7 ISIN nr. 7 9.34%
Fondo nr. 8 ISIN nr. 8 17.66%

Quanti sono i Portafogli modello disponibili? Che cosa li differenzia?

I Portafogli modello disponibili su Dedalo Invest sono 52. Ognuno di essi è il risultato della scelta combinata di alcuni fattori quali la tipologia (portafogli misti con 6 diversi livelli di rischiosità o interamente azionari, obbligazionari o bilanciati), il tipo di gestione (solo attiva, solo passiva o mista) ed il numero di fondi che li compongono (8 o 15).

Non sono disponibili portafogli interamente bilanciati a gestione solo passiva.

Qual è l'orizzonte temporale di un investitore che decide di replicare i Portafogli modello?

I Portafogli modello disponibili su Dedalo Invest sono concepiti per investitori con un orizzonte temporale di lungo termine.

Non è semplice quantificare il lungo termine, ma riteniamo che un investimento azionario (e quindi anche quello in Portafogli modello misti o interamente azionari) debba essere effettuato con l'idea di mantenerlo per almeno 10 anni: tanto più a lungo quanto maggiore è la componente azionaria.

Per orizzonti temporali inferiori (3-10 anni) si raccomanda l'utilizzo di Portafogli modello obbligazionari-bilanciati.

Se non si rispettano queste tempistiche, si corre il rischio di trasformare l'investimento in una scommessa.

Che cosa si intende per portafoglio misto?

Un portafoglio misto può essere composto da ogni tipologia di fondo: azionaria, bilanciata, obbligazionaria e alternativa. La percentuale di fondi di una certa tipologia dipende dalla composizione dei clusters e dall'ordinamento dei fondi che compongono ciascun cluster.

Che cosa si intende per portafoglio azionario?

Un portafoglio azionario è composto esclusivamente da fondi azionari.

Che cosa si intende per portafoglio obbligazionario?

Un portafoglio obbligazionario è composto esclusivamente da fondi obbligazionari.

I fondi obbligazionari comprendono sia categorie di fondi molto poco rischiose quali i fondi monetari ed obbligazionari di breve termine, sia categorie molto più rischiose come i fondi obbligazionari High Yield.

Che cosa si intende per portafoglio bilanciato?

Un portafoglio bilanciato è composto esclusivamente da fondi bilanciati.

I fondi bilanciati comprendono sia categorie di fondi poco rischiose quali i bilanciati prudenti, sia categorie molto più rischiose come i bilanciati aggressivi.

Che cosa si intende per fondi a gestione passiva?

I fondi a gestione passiva hanno lo scopo di replicare un benchmark. Nel nostro database i fondi a gestione passiva sono rappresentati dagli ETF. Generalmente, hanno commissioni di gestione molto più basse di quelle dei fondi a gestione attiva.

Eccezionalmente, potrebbero esistere delle Sicav a gestione passiva: in questo caso, però, sarebbero inserite tra i fondi a gestione attiva (non potendo attualmente identificare Sicav passive nel nostro database).

Nei fondi a gestione passiva sono inclusi anche gli ETC (Exchange Traded Commodities)?

Sì, alcuni ETC potrebbero essere presenti ed inseriti nello stesso gruppo degli ETF.

Che cosa si intende per fondi a gestione attiva?

I fondi a gestione attiva sono tutte le Sicav ed i fondi comuni di investimento, ad esclusione degli ETF.

Generalmente, hanno commissioni di gestione più alte di quelle dei fondi a gestione passiva.

Il nome di uno o più fondi che compongono i Portafogli modello non corrispondono a quelli attuali. Come è possibile?

Probabilmente la società di gestione ha cambiato il nome di quel o di quei fondi in un momento successivo al lancio. Per essere sicuri di non sbagliare, si consiglia di far riferimento agli ISIN dei fondi (o ai simboli degli ETF), che sono unici ed invariabili.

Nel nostro database i nomei dei fondi non vengono aggiornati in modo automatico. Potete comunque segnalarci ogni inesattezza e ci attiveremo nel più breve tempo possibile per dar seguito ad ogni vostra richiesta.

Rischiosità dei Portafogli Modello

Rischiosita' dei Portafogli modello
Evelyn De Morgan, The Garden of Opportunity (1892)

«To know what life is worth you have to risk it once in a while».

Jean-Paul Sartre

Cosa significa Portafoglio modello misto a rischio molto basso o basso? Si tratta di un portafoglio che mi garantisce di non perdere o di perdere pochissimo?

Assolutamente no. La rischiosità dei portafogli misti incide in fase di ottimizzazione dei pesi di ciascun fondo in portafoglio. Di conseguenza, più bassa è la rischiosità e più bassi saranno i pesi dei fondi più volatili (generalmente gli azionari).

La scelta dei fondi inseriti nei Portafogli modello misti, però, avviene in fase di Cluster Analysis (vedi anche la sezione delle FAQ relativa ai clusters). Se con questa tecnica statistica verranno selezionati molti fondi azionari, allora il Portafoglio modello nel suo complesso sarà abbastanza volatile e rischioso: anche quello individuato come misto a rischio molto basso.

Il contrario succederà se verranno selezionati pochi fondi azionari.

Qual è il Portafoglio modello meno rischioso in assoluto tra quelli proposti?

Il portafoglio obbligazionario. Seguono, in ordine di rischiosità, quello bilanciato, quelli misti (CVaR, rischio molto basso, basso, medio, alto e molto alto) e quello azionario.

Per non rischiare di perdere denaro devo allora scegliere il portafoglio obbligazionario?

No. Come già anticipato, anche il portafoglio meno volatile è rischioso e può generare perdite.

Se si vuole evitare completamente il rischio di perdere denaro ci si deve orientare verso altri tipi di prodotti finanziari (risk-free, ovvero non rischiosi), che non sono compresi nel database di questo sito.

Tutti i fondi e tutti i Portafogli modello presentano un livello più o meno alto di rischio: chi non tollera una perdita finanziaria dovrebbe indirizzarsi verso altre tipologie di investimento.

Perché i Portafogli modello includono soltanto fondi in euro?

Riteniamo che includere fondi in valuta diversa dall'euro nei Portafogli modello ne aumenti indirettamente il livello di rischiosità.

I modelli statistici utilizzati elaborano le serie storiche dei rendimenti e trattano nello stesso modo prodotti finanziari con prezzi in euro o in una qualsiasi altra valuta: i rendimenti sono dei numeri puri.

Sul piano pratico, però, il rendimento di un portafoglio che includa fondi di diverse valute potrebbe cambiare notevolmente al momento della liquidazione e della sua conversione in euro e sarebbe maggiore o minore del precedente in funzione dell’andamento dei tassi di cambio.

Riteniamo perciò che la procedura più corretta da seguire in una strategia di gestione multiperiodale del portafoglio sia quella che preveda l’utilizzo di prodotti finanziari monovaluta.

Non condividiamo quindi l’opinione di altri fornitori di Portafogli modello, che ritengono di inserire nei loro portafogli quantomeno i fondi in dollari perché costituirebbero un ulteriore elemento di diversificazione e, di conseguenza, di diminuzione del rischio complessivo dell’investimento.

Aggiornamento dei Portafogli modello

Aggiornamento dei Portafogli modello
Francis Picabia, Balance (1919)

«Consistently rebalancing your portfolio can help protect you from trading based on emotions».

Marci McGregor

Cosa si intende per aggiornamento dei Portafogli modello?

Per aggiornamento si intende la pubblicazione su Dedalo Invest di nuovi Portafogli modello.

Quando si effettua un nuovo investimento che replica un Portafoglio modello è sempre bene utilizzare l'ultimo disponibile, ovvero quello pubblicato più di recente.

Con quale frequenza vengono aggiornati i Portafogli modello disponibili su Dedalo Invest?

I Portafogli modello vengono aggiornati mensilmente.

Per una corretta applicazione della strategia di investimento, devo dunque ribilanciare/rinnovare i miei portafogli ogni mese?

Assolutamente no, altrimenti le commissioni di transazione e la tassazione applicata sulle rendite finanziarie trasformerebbero qualsiasi rendimento positivo in una perdita.

A meno che il valore dell'investimento sia estremamente elevato (per minimizzare l'impatto percentuale delle commissioni di transazione) o che si possa usufruire di una tassazione sulle rendite finanziarie minima o nulla, è consigliata una frequenza annuale, o al massimo semestrale, dei rinnovi/ribilanciamenti del portafoglio.

Posso modificare il mio portafoglio adattando gli strumenti finanziari che già posseggo con quelli presenti in un Portafoglio modello?

In linea teorica è possibile, ma l'operazione è estremamente delicata e complessa. Il consiglio è quello di replicare il Portafoglio modello proposto, liquidando gli strumenti finanziari che già si posseggono.

Se si decide di affiancare un Portafoglio modello ad altri strumenti finanziari che non si vogliono liquidare, è probabile che il portafoglio risultante non sia efficiente e non sia in linea con la propensione al rischio desiderata.

Composizione dei Portafogli Modello

Composizione dei Portafogli modello
Carlo Carrà, La composizione TA (1916)

«A painting that is well composed is half finished».

Pierre Bonnard

Perché nei Portafogli modello non trovo fondi a distribuzione dei proventi?

I Portafogli modello contengono soltanto fondi ad accumulazione dei proventi.

La scelta dei fondi ad accumulazione si basa sull’idea di disporre di serie storiche che non siano inficiate da rendimenti negativi dovuti allo stacco di cedole o dividendi, che causano una diminuzione dei NAV per un importo pari ai proventi distribuiti.

L’utilizzo di serie storiche di fondi a distribuzione, laddove non correttamente rettificate, produrrebbe quindi una sottostima dei rendimenti ed una sovrastima della volatilità dei fondi stessi, distorcendo gli esiti delle analisi effettuate.

Perché i Portafogli modello disponibili sono composti soltanto da 8 o 15 fondi?

I nostri backtest suggeriscono l'utilizzazione di portafogli composti da 15 fondi. Tuttavia, se la somma investita non è elevata, i benefici ottenuti dalla presenza di 15 fondi non sono sufficienti a coprire i maggiori costi derivanti dall'eccessivo spezzettamento in tante piccole somme del controvalore investito (l'incidenza delle commissioni di transazione potrebbe essere notevole).

Per questo motivo, quando l'investimento totale è inferiore ai 100 mila euro, si suggerisce l'utilizzazione dei Portafogli modello composti da 8 fondi.

Scendere al di sotto della soglia degli 8 fondi non è consigliabile (almeno per quanto riguarda la strategia di investimento che utilizziamo), in quanto i backtest hanno dimostrato un eccessivo deterioramento dei risultati ottenuti.

Perché i Portafogli modello non contengono mai fondi con pesi al di sotto del 2% o al di sopra del 25%?

Perché abbiamo impostato un vincolo sui pesi di ciascun fondo in modo che essi siano compresi tra il 2% e il 25%. Questo vincolo permette di ottenere portafogli maggiormente diversificati.

È infatti pacificamente riconsciuto che le ottimizzazione non vincolate producano spesso dei portafogli fortemente concentrati: la concentrazione è un fattore di rischio che non può essere ignorato.

Se avessimo la certezza che il nostro modello e le nostre stime fossero corrette, molti vincoli perderebbero di significato. Purtroppo, questa certezza non esiste e la diversificazione serve a minimizzare l'impatto negativo di eventi non previsti o non prevedibili.

Uno o più fondi di un certo Portafoglio modello non sono negoziati dalla mia banca. Cosa posso fare?

Il fondo o i fondi mancanti possono essere sostituiti con altri fondi appartenenti allo stesso cluster. I primi 30 fondi in ordine di rendimento/rischio di ogni cluster vengono visualizzati sotto ad ogni Portafoglio modello.

La raccomandazione è quella di non scegliere in modo automatico il fondo disponibile più in alto in classifica: si consiglia invece di selezionare il primo disponibile con un livello di rischiosità simile a quella del fondo da sostituire, come da colonna "Rischio (volatilità)".

Clusters

Clusters
Vincent van Gogh, Cluster of Old Houses with the New Church in The Hague (1882)

«The Milky Way is nothing else but a mass of innumerable stars planted together in clusters».

Galileo Galilei

Durante la procedura di creazione dei Portafogli modello, si può generare un numero di clusters maggiore di quello dei fondi in portafoglio?

No, il numero di clusters è sempre uguale al numero dei fondi che compongono un Portafoglio modello.

Perché vengono visualizzati i primi 30 fondi di ogni cluster? Non basta conoscere il Portafoglio modello, dato che è quello che deve essere replicato?

In alcuni casi, l'investitore potrebbe non avere a disposizione tutti i fondi che compongono il Portafoglio modello. Ciò potrebbe avvenire per vari motivi, tra cui ad esempio la propria banca che non negozia una delle società di gestione dei fondi compresi nei Portafogli modello.

Il problema può essere risolto proprio andando a sostituire quel fondo con un altro appartenente allo stesso cluster.

Attenzione: non deve essere necessariamente scelto il secondo fondo della lista. Si dovrebbe invece selezionare il primo fondo disponibile con un livello di rischiosità simile a quello del fondo sostituito.

Dendrogramma

Dendrogramma risultante dall'applicazione della Cluster Analysis per la selezione dei fondi da inserire in portafoglio (a titolo esemplificativo)

Ogni cluster è sempre composto da 30 fondi?

No, i clusters possono essere composti da un numero di fondi anche molto superiore alle 30 unità. Tuttavia, vengono visualizzati soltanto i primi 30 fondi di ogni cluster, in ordine decrescente di rapporto rendimento/rischio.

Perché in alcuni clusters sono presenti meno di 30 fondi?

La numerosità dei fondi di partenza, e di conseguenza quella dei clusters, varia con il variare del tipo di portafoglio scelto: ad esempio, i fondi attivi sono più numerosi di quelli passivi; i fondi azionari sono più numerosi di quelli obbligazionari e bilanciati. Inoltre, la cluster analysis può individuare gruppi di fondi dalle caratteristiche simili composti da poche unità.

Ecco quindi che talvolta si possono avere clusters composti da meno di 30 fondi, che vengono perciò visualizzati nella loro interezza.

Domande varie

Domande varie sui Portafogli modello
Frederick Morgan, A Testing Question (1892)

«The important thing is not to stop questioning. Curiosity has its own reason for existence».

Albert Einstein

Perché non è presente una spiegazione di tipo macroeconomico, o almeno una descrizione delle vostre views e delle vostre previsioni dei mercati, che accompagni la scelta dei fondi presenti nei Portafogli modello?

La scelta dei fondi inseriti nei Portafogli modello non dipende dalle nostre views né, tantomento, dalle nostre previsioni sull'andamento dei mercati. Non si basa neppure sulle analisi dei fondamentali macroeconomici dei mercati o su quelli microeconomici delle aziende che li compongono.

La procedura seguita nella creazione e nei ribilanciamenti/rinnovi dei Portafogli modello è prettamente quantitativa ed è descritta dettagliatamente nell'articolo relativo ai Portafogli modello.

Questo non significa che l'analisi fondamentale macroeconomica o microeconomica (così come l'analisi tecnica) non siano importanti: abbiamo semplicemente scelto un'altra strada, non necessariamente migliore o peggiore, ma senz'altro diversa e in cui riponiamo una fiducia maggiore. Una strada dove la soggettività è comunque presente nella selezione della metodologia utilizzata, ma che lì si ferma: una volta fatte le scelte iniziali, lasciamo parlare soltanto i numeri, la statistica, la matematica.

Vorrei un Portafoglio modello personalizzato. E' possibile ottenerlo?

Per la creazione di un Portafoglio modello personalizzato (ad esempio composto da un numero di fondi diverso da 8 e 15 o da soli fondi distribuiti da una specifica società di gestione) vi preghiamo di contattarci, specificando nel modo più dettagliato possibile le caratteristiche del portafoglio desiderato.

Scegli che tipo di utilizzatore vuoi essere

FREE

Gratis senza
registrazione
Portafogli Modello:
nessuno
Portafogli Personali:
nessuno
Backtest Strategie
limitate
Segnali giornalieri
non disponibili
Download
non disponibile
CAPTCHA
presente

BASIC

Gratis con
registrazione
Portafogli Modello:
nessuno
Portafogli Personali:
1
Backtest Strategie
limitate
Segnali giornalieri
non disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
presente

PRO
Mensile

49 € IVA compresa

Portafogli Modello:
52
Portafogli Personali:
illimitati
Backtest Strategie
illimitate
Segnali giornalieri
disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
assente

PRO
Annuale

490 € IVA compresa

Portafogli Modello:
52
Portafogli Personali:
illimitati
Backtest Strategie
illimitate
Segnali giornalieri
disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
assente

Disclaimer

Tutti i tipi di investimento sono rischiosi. Il livello di rischio può essere più o meno alto e i rendimenti possono variare al rialzo o al ribasso. Ogni investimento è soggetto al rischio di perdita.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.