fbpx
Capire lo strumento finanziario che si utilizza

Capire gli strumenti finanziari che si utilizzano


06Giu2021

Information
Andrea Investimenti finanziari 1224 hits
Prima pubblicazione: 15 Settembre 2019

«I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta».

Antoine de Saint-Exupéry

Una delle più importanti regole che dobbiamo rispettare negli investimenti è quella di non utilizzare mai strumenti finanziari che non abbiamo pienamente compreso.

Comprendere pienamente significa saper rispondere senza esitazione alle seguenti domande:

  • Che rendimento ci aspettiamo di ottenere e in quanto tempo? 
  • Perché è plausibile che quegli strumenti finanziari possano generare il rendimento atteso?
  • Se si tratta di fondi, la loro gestione è attiva o passiva? Qual è la differenza e quali sono le implicazioni di ciascuna filosofia di investimento?
  • Qual è la volatilità attesa del portafoglio e di ciascuno strumento finanziario? Quali sono i rischi?
  • Sono presenti in portafoglio strumenti di debito che la MIFID II ha definito "complessi"? Se sì, quali ulteriori rischi implicano?
  • Quali sono i costi espliciti e impliciti di ogni strumento finanziario utilizzato?
  • Esiste la possibilità di liquidare l'investimento prima della sua naturale scadenza o del raggiungimento dell'orizzonte temporale, senza incorrere in costi addizionali? Se sì, gli strumenti utilizzati sono sufficientemente liquidi?
  • Quanto guadagna il consulente finanziario, la banca/SIM che li colloca e la società che li ha emessi e li gestisce, in seguito al mio investimento?
  • Qual è il regime fiscale applicato?

Capire, insomma, dovrebbe andare ben al di là del sapere se ho semplicemente investito in azioni o in obbligazioni, in una Sicav o in un ETF.

Ognuna delle domande elencate è talmente importante che meriterebbe una trattazione a parte. Ad alcune di esse sono dedicati degli articoli appositi, che possono essere consultati selezionando i rispettivi link.

Perché capire un prodotto finanziario è così importante?

In fin dei conti, si potrebbe pensare che per conoscere le risposte a tutte quelle domande bisognerebbe essere degli esperti: se mi rivolgo a un consulente finanziario, tuttavia, è proprio perché io non mi ritengo tale, altrimenti avrei potuto fare le mie scelte autonomamente.

In effetti, il consulente finanziario o il responsabile della filiale della banca che abbiamo sotto casa dovrebbero servire a questo: filtrare dall’universo dei prodotti finanziari esistenti proprio quelli adatti alle mie esigenze.

In un mondo ideale questo è ciò che dovrebbe accadere.

Purtroppo, nel mondo reale le cose non stanno così: i consulenti finanziari che mettono al primo posto l'interesse dei loro clienti sono una piccola parte. Gli altri lavorano in un contesto di perenne conflitto di interessi – più o meno grande – con i loro assistiti.

Perché esiste questo conflitto di interessi?

Per diversi motivi e, in particolare, perché si verifica una dinamica di questo tipo:

  • Il cliente vuole raggiungere nel modo più efficiente possibile il suo obiettivo finanziario
  • La banca o il consulente vogliono invece massimizzare i guadagni derivanti dall'investimento finanziario del cliente

La banca o il consulente, però, si trovano in una posizione di vantaggio sul cliente: sanno rispondere alle domande precedenti, o almeno ad alcune di esse, ma non condividono le risposte con il cliente.

Tra clienti e banca c'è asimmetria informativa: i clienti, essendo in possesso di minori informazioni, si trovano in una posizione di svantaggio. 

Conoscere le giuste risposte alle precedenti domande non serve soltanto a limitare i danni di un possibile conflitto di interessi: dovrebbe aiutare a capire se l'investimento che ci apprestiamo a iniziare sia adatto a noi.

Ci aiuta, in altre parole, a evitare la scelta dello strumento sbagliato: quello che invece di portarci a destinazione, ci lascia a piedi a metà strada in mezzo a un violento temporale finanziario.

E così, se non siamo in grado di rispondere a quelle domande, vuoi per mancanza di tempo, vuoi per pigrizia o disinteresse, vuoi per la fiducia riposta nella persona sbagliata, diventiamo investitori che utilizzano strumenti finanziari sconosciuti, di cui magari ci dimentichiamo il nome dopo 5 minuti perché non li abbiamo mai sentiti nominare.

Strumenti finanziari che rimangono, per noi, degli oggetti misteriosi.

Eppure non agiamo sempre così: quando riceviamo lo stipendio sul conto corrente, verifichiamo che la cifra sia esatta. Quando vogliamo comprare un'automobile nuova, ci informiamo bene sul costo di ciascun modello/optional e visitiamo diverse concessionarie prima di finalizzare la scelta. Quando dobbiamo fare la spesa, se sappiamo che in un certo supermarket i prodotti costano meno a parità di qualità, non andiamo certo a fare acquisti in quello più caro. Gli esempi potrebbero continuare a lungo.

Negli investimenti finanziari no.

Per qualche strano motivo, forse anche a causa del contesto culturale, quando dobbiamo investire non pensiamo e non ci comportiamo nello stesso modo. Non abbiamo la stessa pazienza e non tolleriamo di sforzarci in prima persona.

Il rischio che corriamo però è alto, soprattutto se le cifre in ballo sono importanti.

Sembra che molti investitori siano vittime di quello che potremmo definire il paradosso del risparmiatore: il risparmiatore impiega molto tempo, anni o addirittura generazioni per risparmiare e poi, al momento di investire, invece di prendersi il giusto tempo per capire risolve la faccenda in modo sbrigativo, delegando magari a una persona appena conosciuta.

L'inevitabile conseguenza è che non sono rari i casi di grandi patrimoni che sono stati o che rischiano di essere dilapidati in tempi relativamente brevi.

BASIC

Gratuito

0 00
  • Ebook: inclusi
  • Analisi e backtest: con limitazioni
  • Portafogli Modello: nessuno
  • Portafogli Personali: 1
  • Serie storiche: sì
  • CAPTCHA: presente
  • -
-70%

PRO MENSILE

€ 49,90 Mese

14 99 Mese
  • IVA inclusa
  • Ebook: inclusi
  • Analisi e backtest: senza limitazioni
  • Portafogli Modello: 52
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Serie storiche: sì
  • CAPTCHA: assente
-70%

PRO ANNUALE

€ 490,00 Anno

149 90 Anno
  • IVA inclusa
  • Ebook: inclusi
  • Analisi e backtest: senza limitazioni
  • Portafogli Modello: 52
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Serie storiche: sì
  • CAPTCHA: assente

Disclaimer

Tutti i tipi di investimento sono rischiosi. Il livello di rischio può essere più o meno alto e i rendimenti possono variare al rialzo o al ribasso. Ogni investimento è soggetto al rischio di perdita.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.