fbpx

Dedalo Invest

Strumenti di analisi e coaching individuale a tariffa oraria

PRESENTAZIONE
image

Avete sentito parlare spesso del rischio di cambio, ma non siete mai riusciti a capire fino in fondo se, quanto e soprattutto perché il rischio di cambio influenzi il rendimento, la volatilità e le altre misure di rischio di un investimento?

Grazie a questo libro, potrete finalmente trovare le risposte a queste domande.

Acquista

image
Un’analisi approfondita e una guida pratica a una modalità di investimento semplice ed efficiente
Continua a leggere...

Scarica i nostri ebook sui PAC.

Gratis.

image
rate costanti

PAC Cost
Averaging

Il Cost Averaging (CA) è una strategia di investimento molto utilizzata dagli investitori da oltre 70 anni. Ancora oggi è al centro dell'attenzione degli studiosi di finanza e del mondo accademico, che su di esso continuano ad esprimere giudizi molto contrastanti.
Continua a leggere...
image
rate variabili

PAC Value
Averaging

Sono stati scritti pochissimi libri sul Value Averaging e, al di là delle solite descrizioni sommarie, in rete non si trovano molte informazioni al riguardo, neppure in lingua inglese. Molte implicazioni di questa strategia di investimento sono quasi sconosciute.
Continua a leggere...

Dedalo Invest si rivolge a consulenti finanziari e ad investitori interessati ad approfondire le proprie conoscenze di finanza personale

Esplora gli articoli di approfondimento: Lazy portfolios, PAC Cost Averaging e Value Averaging, Misure di rendimento e di rischio, Asset Allocation e Teoria Moderna del Portafoglio, CAPM, Portafogli Modello, Psicologia della finanza e molti altri.

Non perdere altro tempo. INIZIA ORA.

Lazy portfolios modello
Portafogli Modello
ETF ed ETC
Fondi e SICAV

Teoria Moderna del Portafoglio: la nascita dell'Asset Allocation

L'Asset Allocation è un concetto che si sviluppa a partire dal lavoro di Harry Markowitz, che nel suo articolo del 1952 intitolato Portfolio Selection, getta le basi per quella che verrà definita la Teoria Moderna del Portafoglio. Markowitz è il primo studioso a formalizzare...
Continua a leggere

Strategie di investimento: domande frequenti (FAQ)

Quale strategia viene solitamente consigliata? In un'ottica di investimento la strategia generalmente consigliata è il…
Continua a leggere

Modelli GARCH univariati e multivariati

Le serie storiche economiche e, in particolare, quelle dei rendimenti di prodotti finanziari, mostrano spesso periodi con alta o bassa concentrazione di volatilità. Per queste tipologie di serie storiche una volatilità che cambia nel tempo è molto più frequente di una volatilità costante...
Continua a leggere

Psicologia e Finanza: perché uno psicologo vince il Premio Nobel per l'Economia?

Il sito del Premio Nobel cita: il premio Sveriges Riksbank nelle Scienze Economiche in Memoria di Alfred Nobel 2002 viene equamente diviso tra Daniel Kahneman per aver integrato scoperte derivanti dalla ricerca psicologica con le scienze economiche, specialmente in merito al giudizio umano e alla teoria delle decisioni in condizioni d'incertezza…
Continua a leggere

Il compendio dell'investitore

Gli investimenti finanziari sono una materia molto complessa e coinvolgono importanti discipline come l'economia, la statistica e la psicologia. Un investimento non potrebbe essere tale senza un certo grado di incertezza associato ai suoi possibili ritorni finanziari. Spesso però l'incertezza è ancora maggiore…
Continua a leggere

Piano di Accumulo del Capitale (PAC)

Il PAC, ovvero Piano di Accumulo del Capitale, è una modalità di investimento che consente di acquistare quote di un prodotto finanziario (solitamente Fondi Comuni, Sicav ed ETF) rateizzando il capitale e permettendo una pianificazione dell’investimento nel tempo...
Continua a leggere

Portafogli Modello

I portafogli modello disponibili su Dedalo Invest sono l’espressione di una strategia multiperiodale del portafoglio che utilizza la Cluster Analysis per la selezione dei fondi e sfrutta alcuni modelli statistici, tra i quali anche i GARCH multivariati, per l’ottimizzazione vera e propria di ciascun portafoglio...
Continua a leggere

Lazy Portfolios

Un’analisi approfondita e una guida pratica a una modalità di investimento semplice ed efficiente
Continua a leggere

Capital Asset Pricing Model (CAPM)

La maggiore difficoltà della Teoria Moderna del Portafoglio consiste nel dover conoscere i rendimenti, le volatilità e le correlazioni attese dei prodotti finanziari su cui si investe per poter determinare il portafoglio efficiente. Il CAPM permette di evitare le stime di queste quantità ed identifica il portafoglio efficiente con quello di mercato, ovvero…
Continua a leggere

Value Averaging: investire senza temere una crisi finanziaria

Il Value Averaging (VA) è una strategia di investimento sviluppatasi verso la fine degli anni ’80 del secolo scorso ed è, ancora oggi, al centro di opinioni contrastanti...
Continua a leggere
Le convinzioni sbagliate dei consulenti finanziari

Le convinzioni sbagliate dei consulenti finanziari


11Feb2024

Information
Andrea Gonzali Blog 3346 hits
Prima pubblicazione: 28 Febbraio 2021

«The role of a trainer or consultant is to empower the customer, not to make himself indispensable».

Bertrand Meyer

La consulenza finanziaria non gode, purtroppo, di una buona reputazione.

Una delle critiche principali che le vengono indirizzate riguarda il conflitto di interessi tra i consulenti finanziari e i loro clienti.

In particolare, una buona parte dei consulenti viene accusata di consigliare ai propri clienti strumenti finanziari troppo costosi.

Al centro di queste critiche ci sono spesso i fondi a gestione attiva, contraddistinti da commissioni di gestione molto elevate, incassate anche dai consulenti stessi.

Alcuni studiosi si sono chiesti se sia effettivamente questo il motivo per cui ai clienti vengono proposti così tanti fondi a gestione attiva. 

È possibile che la riscossione di una buona parte delle commissioni pagate dagli investitori non sia la ragione principale?

Per risponde a questa domanda, sono state esaminate le differenze nella composizione e nelle performance dei portafogli dei consulenti finanziari e quelle dei loro clienti.

Che cosa è stato scoperto?

La ricerca in oggetto è stata svolta da Linnainmaa, Melzer e Previtero. Il loro articolo, The Misguided Beliefs of Financial Advisors ("Le convinzioni sbagliate dei Consulenti Finanziari"), è stato pubblicato nel 2018.

Sono stati studiati i comportamenti di 4.407 consulenti finanziari canadesi tra gennaio 1999 e dicembre 2013. Le informazioni relative ai loro conti personali e a quelli dei loro clienti sono state diffuse da due società appartenenti al Canadian Mutual Fund Dealers (MFDs), che insieme gestiscono circa il 5% di tutti gli asset del settore (l'MFDA è l'organizzazione che li raggruppa).

Di questi 4.407 consulenti, lo studio si è concentrato sui 3.276 che detenevano il proprio portafoglio d'investimento presso le stesse società di consulenza in cui lavoravano, e su 488.263 clienti attivi di età compresa tra 32 e 67 anni nell'arco dei 15 anni analizzati.

Le conclusioni della ricerca sono sorprendenti: i consulenti finanziari gestiscono i loro investimenti in linea con ciò che raccomandano ai loro clienti.

Lo studio rivela che entrambi, consulenti e clienti, hanno registrato un alpha annuale netto del −3%. Questo risultato è stato causato, principalmente, dall'utilizzo di strumenti finanziari costosi come i fondi a gestione attiva, sia da parte dei consulenti che dei loro clienti.

In altre parole, la qualità della consulenza è bassa non tanto per il conflitto di interessi, quanto piuttosto a causa di alcune convinzioni sbagliate in materia di investimenti, ancora oggi molto radicate negli stessi consulenti finanziari:

  • Active management. I consulenti finanziari tendono a preferire e raccomandare costosi fondi a gestione attiva credendo fermamente nella loro superiorità rispetto alla gestione passiva. La dimostrazione è data dal fatto che loro stessi utilizzano la gestione attiva per i propri investimenti. Ma c'è di più: viene esclusa la possibilità che il vero scopo sia quello di generare fiducia nei clienti mostrando loro i portafogli utilizzati per convincerli a fare lo stesso. Infatti, anche quando i consulenti cessano la loro attività, continuano a far uso degli stessi costosi strumenti finanziari.
  • Underdiversification. I portafogli, sia dei consulenti finanziari che dei loro clienti, tendono a essere insufficientemente diversificati.
  • Return chasing. Consulenti e clienti adottano strategie di investimento finalizzate a superare i rendimenti di mercato: passano frequentemente da fondi meno performanti a quelli che hanno ottenuto i rendimenti più alti. Questo comportamento rappresenta, in realtà, una forma di market timing.

Le conclusioni della ricerca sono nette: è importante che il legislatore intervenga per mitigare il conflitto di interessi tra i consulenti finanziari e i loro clienti, ma questo da solo non è sufficiente a garantire un miglioramento nella qualità della consulenza finanziaria.

Per innalzare la qualità è necessario agire su un fronte diverso: eliminare le molte convinzioni sbagliate che ancora oggi permangono tra molti consulenti. Questo obiettivo può essere raggiunto solo elevando la loro educazione finanziaria o inasprendo i criteri per ottenere la qualificazione professionale di consulente finanziario.

Anche se il contesto canadese di 10-20 anni fa potrebbe differire dall'attuale situazione europea e italiana, le problematiche legate al conflitto di interessi e alla limitata cultura finanziaria rimangono estremamente attuali.

Nello stesso tempo, la speranza è che la rapida espansione di strumenti finanziari economici come gli ETF e l'obbligo già in vigore di superare un esame valutativo per esercitare la professione di consulente finanziario, possano contribuire a promuovere una maggiore cultura finanziaria e, di conseguenza, a elevare la qualità della consulenza offerta.

Diminuire i conflitti di interesse e migliorare le conoscenze dei professionisti sono passi essenziali per aumentare la fiducia nella consulenza finanziaria da parte dei potenziali e degli attuali clienti, orientandoli verso decisioni più informate ed efficienti.

BASIC

Gratuito

0 00
  • N/A
  • Lazy portfolios modello: no
  • Portafogli modello: no
  • Portafogli Personali: 1
  • Analisi con limitazioni
  • CAPTCHA: presente
−70%

PRO MENSILE

€ 39,90 Mese

12 60 Mese
  • + IVA 19%
  • Lazy portfolios modello: sì
  • Portafogli modello: sì
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Analisi senza limitazioni
  • CAPTCHA: assente
−70%

PRO ANNUALE

€ 399,00 Anno

125 97 Anno
  • + IVA 19%
  • Lazy portfolios modello: sì
  • Portafogli modello: sì
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Analisi senza limitazioni
  • CAPTCHA: assente
−33%

COACHING

TARIFFA ORARIA

99 00 Ora
  • + IVA 19%
  • Educazione finanziaria
  • Financial Planning
  • Strategie di investimento
  • Asset Allocation
  • Analisi del portafoglio

Disclaimer

Tutti i tipi di investimento sono rischiosi. Il livello di rischio può essere più o meno alto e i rendimenti possono variare al rialzo o al ribasso. Ogni investimento è soggetto al rischio di perdita.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.