Miglior investimento attuale

Miglior investimento attuale


10Mag2019

Information
Andrea Investimenti finanziari 239 hits
Prima pubblicazione: 22 Marzo 2019

«In investing, what is comfortable is rarely profitable».

Robert D. Arnott

Non è facile rispondere alla domanda sul miglior investimento attuale. Innanzitutto perché il quesito è piuttosto vago: quali sono i prodotti finanziari da prendere in considerazione? Miglior investimento su quale orizzonte temporale? In base a quale parametro? Rendimento più alto, minore volatilità o indice di Sharpe migliore? O, perché no, minor massimo drawdown? Le domande potrebbero continuare quasi all'infinito. Una risposta univoca non esiste, anche perché tutti gli investitori sono diversi e la soluzione più adatta per uno potrebbe non esserlo per un altro.

In questo articolo non troverete ricette finanziarie preconfezionate: Internet ne è già satura. Non troverete un sistema di investimento super redditizio messo a punto dal team di Dedalo Invest, che il resto del mondo, per chissà quale motivo, ancora ignora. In questo articolo non parleremo neppure di equity line o curve dei profitti dalla magica pendenza a 45°: di siti finanziari che le propongono o che, ancora peggio, ne garantiscono la replicabilità ce ne sono già troppi. Se siete arrivati qui cercando una di queste facili soluzioni purtroppo rimarrete delusi; se invece avete voglia di approfondire le implicazioni di un corretto processo di investimento, rimanete sintonizzati.

Miglior investimento attuale: definizione

Miglior investimento attuale Definizione
Périclès Pantazis (1849-1884), Best friend forever

«I insist on a lot of time being spent, almost every day, to just sit and think».

Warren Buffett

Da un punto di vista macroeconomico un'impresa effettua un investimento in capitale fisso, che consiste nell'acquisto di un'unità aggiuntiva di "bene capitale", se il valore attuale del flusso addizionale di ricavi netti che essa si aspetta di ottenere dalla sua realizzazione è più elevato del costo che deve sostenere correntemente per la sua attuazione.

Analogamente, possiamo definire un investimento finanziario come l'impiego di una somma di denaro, generalmente accumulata attraverso il risparmio, in un prodotto finanziario che generi un flusso monetario in entrata superiore a quello in uscita. Se io compro 100 quote di un certo fondo comune di investimento o di un ETF, lo faccio perché spero che l'entrata monetaria generata dalla liquidazione delle mie quote, più gli eventuali dividendi o cedole incassate nel frattempo, sia superiore all'uscita monetaria che ho sostenuto al momento dell'acquisto. Sfortunatamente non si hanno garanzie che questo avvenga ed il mio investimento potrebbe invece generare una perdita finanziaria o un rendimento minore di quello preventivato.

Investire significa assumersi il rischio di ottenere un rendimento diverso da quello atteso. Il rendimento di un investimento dovrebbe perciò essere considerato come una variabile casuale che può assumere tutta una serie di possibili valori: quanto più saranno negativi (in termini medi ed assoluti) e dispersi intorno al rendimento atteso, e tanto più il nostro investimento dovrà considerarsi rischioso.

Propensione al rischio

Miglior investimento attuale - Propensione al rischio
Eric Ravilious, Dangerous work at low tide (1940)

«If no one ever took risks, Michelangelo would have painted the Sistine floor».

Neil Simon

Non possiamo sapere quale sia il miglior investimento attuale senza considerare la nostra propensione al rischio. Rischio e rendimento procedono di pari passo: se voglio ottenere un alto rendimento non posso evitare di assumermi un rischio altrettanto elevato. Purtroppo, non vale il contrario: un alto rischio non garantisce un alto rendimento. Un alto rischio aumenta però la probabilità che, nel lungo termine, possa ottenere un alto rendimento.

Il livello di rischio che l'investitore può assumersi non può essere consigliato dall'esterno; la propensione al rischio è una variabile soggettiva: ecco un primo motivo per cui non può esistere un investimento che sia il migliore per tutti. Maggiori informazioni sulla propensione al rischio sono disponibili in questo articolo, che consiglio vivamente di leggere: la propensione al rischio.

Orizzonte temporale di investimento

Miglior investimento attuale Orizzonte temporale
René Magritte, I misteri dell'orizzonte (1955)

«I have wondered about time all my life».

Stephen Hawking

L'altra variabile da analizzare, complementare alla propensione al rischio, è l'orizzonte temporale di investimento. Se abbiamo incertezze sul nostro orizzonte temporale non è possibile scegliere l'investimento giusto.

L'orizzonte temporale varia in funzione del periodo di tempo in cui possiamo ragionevolmente credere che non avremo bisogno della somma di denaro impiegata. Se so che fra 2 o 3 anni avrò bisogno della liquidità investita (per comprare un'auto o una casa ad esempio), sarà sbagliato e pericoloso investire in un prodotto finanziario rischioso. Non perché quel prodotto non mi permetta in assoluto di raggiungere il mio obiettivo: anzi, più un prodotto è rischioso (e quindi volatile), e più le oscillazioni dei suoi rendimenti sono ampie; in linea teorica 2 o 3 anni potrebbero anche essere sufficienti a conseguire il mio obiettivo.

Il problema è che la probabilità che questo accada nel breve termine è uguale o molto vicina a quella di ottenere una perdita di pari entità: se so di aver bisogno della mia liquidità a breve termine, sarebbe quantomeno azzardato rischiare che quella liquidità non soltanto non sia aumentata, ma sia drasticamente diminuita nel breve giro di 2 o 3 anni. Devo fare attenzione a non trasformare un investimento in una scommessa.

Un investimento a breve termine deve contemplare prodotti finanziari poco rischiosi. Un conto deposito o un portafoglio di fondi a bassa volatilità possono talvolta essere il prodotto giusto su cui investire. Se invece il mio orizzonte temporale è a lungo termine (almeno 10 anni), posso permettermi di selezionare prodotti finanziari dal rischio medio-alto. In questo caso non mi dovrò preoccupare delle eventuali oscillazioni verso il basso del valore del mio investimento: so che c'è abbastanza tempo per recuperare.

Naturalmente il discorso è un po' più complesso ed implica anche aspetti psicologici di non poco conto, ma spero di aver chiarito almeno l'idea di fondo. Potrete trovare informazioni più dettagliate nel seguente articolo: l'orizzonte temporale di investimento.

Capire il prodotto finanziario in cui si investe

Miglior investimento attuale - Capire il prodotto finanziario
Mary Cassatt, Young woman picking the fruit of knowledge (1892)

«Beware of false knowledge; it is more dangerous than ignorance».

George Bernard Shaw

Avete dei dubbi sul prodotto finanziario che vi è stato consigliato? Avete la sensazione che qualcosa non sia chiaro? Aspettate ad investire. Non è raccomandabile acquistare un prodotto finanziario che non avete compreso a fondo.

Troppe volte succede che gli investitori, indipendentemente dal motivo, non abbiano capito il funzionamento del prodotto su cui hanno investito. Dobbiamo invece comprendere su cosa stiamo impiegando il nostro capitale: bisogna sapere come, perché e in quanto tempo il prodotto finanziario acquisito possa generare il rendimento che mi prefiggo di ottenere; bisogna capire quante commissioni dirette ed indirette sto pagando e, cosa ancora più importante, chi si intasca queste commissioni; bisogna capire quali siano le implicazioni di una liquidazione anticipata dell'investimento (nel malaugurato caso in cui questo sia necessario).

Ci sono tante cose che è bene aver chiare prima di investire e il mio consiglio spassionato è quello di diffidare dei prodotti finanziari che non capite e delle persone che non rispondono a tutte le vostre domande. E, soprattutto, diffidate di tutti quei siti che promettono facili guadagni con trading system improbabili, vendendo magari a caro prezzo segnali di acquisto e vendita di titoli. Siti spesso pieni di banner pubblicitari e nei quali diventa difficile discernere il contenuto di un articolo dagli slogan promozionali che lo circondano.

Se avete voglia di leggere qualcosa in più su questo argomento non vi perdete l'articolo seguente: capire il prodotto finanziario in cui si investe.

Diversificazione

Miglior investimento attuale - Diversificazione
Henri Fantin-Latour, Bouquet of Diverse Flowers (1881)

«In my 45-year career as an investment counselor, humility did show me the need for worldwide diversification to reduce risk. That career did help me to become more and more humble because statistics showed that when I advised a client to buy one stock to replace another, about one-third of the time the client would have done better to ignore my advice. In other endeavors, humility about how little I know has encouraged me to listen more carefully and more wisely».

Sir John Templeton

Quando si parla di investimenti, non si consiglia quasi mai di possedere un singolo prodotto finanziario (sia esso un'azione, un'obbligazione, una Sicav o un ETF e così via): si preferisce raccomandare un portafoglio di titoli. Perché investire in più prodotti invece che in uno soltanto, che magari racchiuda in sé tutte le caratteristiche dell'investimento che voglio effettuare? Perché ogni volta che si parla di investimenti ci viene immancabilmente suggerito di diversificare il nostro investimento? Soltanto per farmi pagare più commissioni? No, non è questo il motivo.

La diversificazione è, molto probabilmente, la regola più importante da seguire in materia di investimenti. È una pratica di saggezza che andrebbe seguita un po' in tutti gli aspetti della vita: rappresenta l'applicazione in termini finanziari di un vecchio proverbio, presente un po' in tutte le culture, che consiglia di non mettere mai tutte le uova nello stesso paniere. D'altra parte, ancora oggi in molte zone africane (e anche in Italia fino agli anni '50 del secolo scorso), un fabbro è anche agricoltore e se per qualsiasi motivo non riuscisse più a smerciare gli oggetti che forgia, sarebbe comunque in grado di nutrire la sua famiglia con i prodotti agricoli coltivati nel proprio appezzamento di terreno.

La diversificazione permette quindi di mitigare l'impatto sul portafoglio causato dal pessimo rendimento di un singolo prodotto finanziario. Se il mio portafoglio fosse composto soltanto da quel prodotto, o da esso e pochi altri, la perdita potrebbe avere effetti devastanti. Se, invece, il mio portafoglio fosse ben diversificato, composto da diversi prodotti finanziari poco correlati linearmente tra loro (o, meglio ancora, non correlati o correlati inversamente), l'impatto sul portafoglio di quella perdita verrebbe notevolmente attenuato. Correlazione lineare dunque: un indice statistico spesso male interpretato. Per saperne un po' di più date un'occhiata a questo articolo: Analisi della correlazione lineare.

La diversificazione non è soltanto espressione di buon senso: in ambito finanziario ne è stata dimostrata l'utilità, anche matematicamente, fin dal 1952, quando Harry Markowitz pubblicò il suo primo importante contributo in un articolo intitolato Portfolio Selection, che dette origine alla Teoria Moderna del Portafoglio. Markowitz dimostrò come per mezzo della diversificazione sia possibile ridurre il rischio di portafoglio senza modificarne il rendimento atteso o, in maniera analoga, sia possibile aumentare il rendimento atteso del portafoglio senza modificarne il rischio. Grazie a questo importante risultato Markowitz venne insignito del premio Nobel per l'economia nel 1990. Se masticate un po' di inglese, o magari con l'ausilio dei sottotitoli, vi consiglio di ascoltare un'interessante intervista ad Harry Markowitz del 2012: IFA.tv - An Hour with Harry Markowitz, Father of Modern Portfolio Theory.

La diversificazione è quindi una regola fondamentale del processo di investimento e, chi fosse interessato ad approfondirla può leggere il seguente articolo: Diversificazione.

Se invece volete approfondire il contributo di Markowitz e la Moderna Teoria del Portafoglio, non perdetevi questo articolo: Asset Allocation, Markowitz e la Teoria Moderna del Portafoglio.

Portafogli modello

Miglior investimento attuale - Portafogli modello
Robert Goodnough, Confetti Pattern (Portfolio #2) (1973)

«Investing should be more like watching paint dry or watching grass grow. If you want excitement, take $800 and go to Las Vegas».

Paul Samuelson

Qual è, dunque, il miglior investimento attuale? Alla luce di tutto quello che è stato detto finora il suggerimento è quello di orientarsi verso un portafoglio di prodotti finanziari ben diversificati. Facile in teoria, molto difficile in pratica: in Italia esistono decine di migliaia di prodotti finanziari da cui attingere.

Il mio suggerimento è questo: affiancatevi un professionista serio e preparato, un consulente finanziario di cui vi fidate e che abbia le competenze necessarie per consigliarvi al meglio. Fiducia e competenza quindi: se scarseggiano, è probabile (ed auspicabile) che il rapporto non duri a lungo.

In mancanza di questa figura e se non vi sentite sicuri di creare il vostro portafoglio di titoli autonomamente, Dedalo Invest vi offre la possibilità di replicare il Portafoglio modello più adatto alle vostre esigenze. Dovrete personalmente valutare la vostra propensione al rischio e poi selezionare il portafoglio modello corrispondente. Non dovrete modificarlo, se non per ribilanciarlo (o, meglio, rinnovarlo e/o ribilanciarlo) una volta all'anno (al limite ogni 6 mesi ma in nessun caso più spesso, a meno che non vogliate regalare un sacco di soldi agli intermediari finanziari e al fisco, dato che ogni operazione implica dei costi di transazione e, in caso di plusvalenze, il pagamento delle imposte).

Se vi fa piacere, potete anche leggere l'articolo che approfondisce il procedimento di creazione dei Portafogli modello e ne descrive le logiche statistico-quantitative su cui si basano: Portafogli modello.

È un articolo un po' lungo ma vale la pena di dargli almeno una scorsa. Ci troverete molte cose che, probabilmente, non avete mai letto da nessun'altra parte.

Monitorare il proprio portafoglio

Miglior investimento attuale - Monitorare il proprio portafoglio
Jeffrey Smart, Control Tower (1969)

«Many people take no care of their money till they come nearly to the end of it, and others do just the same with their time».

Johann Wolfgang Goethe

Ipotizziamo che abbiate finalmente individuato il miglior investimento attuale per voi. Siete adesso possessori dei prodotti finanziari che lo compongono. Siete a buon punto ma c'è ancora un po' di lavoro da fare.

Il vostro portafoglio deve essere monitorato, da voi stessi o dal vostro consulente finanziario. Non è necessario andare a verificarne quotidianamente il valore: anzi, questa pratica è sconsigliabile per diversi motivi. Tuttavia, se vi interessa essere informati al raggiungimento di un certo valore soglia, positivo o negativo (target o stop loss), dovreste avere accesso a questa informazione con facilità.

Il vostro portafoglio finanziario rappresenta tutto o parte del vostro patrimonio; rappresenta il frutto del vostro lavoro o di quello dei vostri genitori: è più che lecito avere la pretesa di essere notificati al momento giusto. Un modo per ottenere questa informazione è incaricare il vostro consulente finanziario di fornirvela, nella speranza che non se ne dimentichi. Alternativamente, avete la possibilità di ricreare il vostro portafoglio (se composto da fondi ed ETF) nella sezione di Dedalo Invest denominata Portafogli personali.

Non è necessario essere utenti PRO per accedervi: potrete creare e monitorare un portafoglio (infiniti nella versione PRO) anche se siete utenti BASIC (per essere un utente BASIC è semplicemente richiesta la registrazione gratuita a Dedalo Invest). Potrete fissare un target e/o uno stop loss per il portafoglio e per ciascun fondo che lo compone. Sarete quindi avvertiti in modo automatico via email ogni qual volta che un target o uno stop loss viene raggiunto. Perché non approfittare di questo servizio?

Ulteriori informazioni su come monitorare il vostro o i vostri portafogli sono reperibili in questo articolo: Portafogli personali.

Se volete iniziare a ricreare il vostro portafoglio personale, seguite invece questo link: Crea il tuo Portafoglio personale. Ricordatevi che è necessario registrarsi prima almeno come utenti BASIC.

Conclusioni

Miglior investimento attuale - Conclusione
Lawrence Alma-Tadema, Una conclusione scontata (1885), Tate Britain

«The two most powerful warriors are patience and time».

Lev Tolstoj

Il miglior investimento attuale è il frutto di un lungo processo che dovrebbe partire da un'approfondita analisi individuale. Le improvvisazioni sono molto rischiose e generalmente dannose. Sistemi di investimento che promettono rendimenti spettacolari, spesso certificati da backtest pesantemente sovra-ottimizzati, sono all'ordine del giorno. Quei rendimenti sono illusori, modellati su un passato che non ha alcuna capacità previsionale. L'overfitting è uno dei pericoli più grandi nel mondo finanziario ed è il limite maggiore della stragrande maggioranza dei backtest di modelli di investimento.

Non abbiate fretta di investire. Prendetevi tutto il tempo necessario per definire i vostri obiettivi, il vostro orizzonte temporale d'investimento e la vostra propensione al rischio. Soltanto quando avrete chiari questi elementi potrete pensare all'investimento vero e proprio ed alla scelta dei prodotti finanziari da inserire nel vostro portafoglio.

Diversificate. Se non vi sentite sicuri di procedere da soli non abbiate timore a farvi assistere da un professionista di fiducia o, se vi piace l'idea di replicare un portafoglio modello, a seguire questa strada. Indipendentemente da quale sarà la vostra scelta, la cosa più importante è che non improvvisiate.

Ad investimento effettuato, date al vostro portafoglio il tempo necessario per produrre i risultati che vi siete prefissi: ricordatevi che, nel mondo finanziario, le scorciatoie sono pericolosissime; evitatele sempre.

Tenete infine presente che le crisi finanziarie sono la normalità, non l'eccezione. Ci sono sempre state e continueranno a verificarsi anche in futuro. Se il vostro investimento è a medio/lungo termine quasi sicuramente ne attraverserà una; mantenete i nervi saldi, se potete, e non cercate mai di saltare giù dal treno in corsa: la maggior parte delle volte l'unica cosa che otterrete sarà quella di peggiorare la situazione.

Buona fortuna!

Scegli che tipo di utilizzatore vuoi essere

FREE

Gratis senza
registrazione
Portafogli Modello:
nessuno
Portafogli Personali:
nessuno
Backtest Strategie
limitate
Segnali giornalieri
non disponibili
Download
non disponibile
CAPTCHA
presente

BASIC

Gratis con
registrazione
Portafogli Modello:
nessuno
Portafogli Personali:
1
Backtest Strategie
limitate
Segnali giornalieri
non disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
presente

PRO
Mensile

49 € IVA compresa

Portafogli Modello:
52
Portafogli Personali:
illimitati
Backtest Strategie
illimitate
Segnali giornalieri
disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
assente

PRO
Annuale

490 € IVA compresa

Portafogli Modello:
52
Portafogli Personali:
illimitati
Backtest Strategie
illimitate
Segnali giornalieri
disponibili
Download
disponibile
CAPTCHA
assente

Disclaimer

Tutti i tipi di investimento sono rischiosi. Il livello di rischio può essere più o meno alto e i rendimenti possono variare al rialzo o al ribasso. Ogni investimento è soggetto al rischio di perdita.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.