fbpx
Quanto sono affidabili le raccomandazioni degli analisti?

Quanto sono affidabili le raccomandazioni degli analisti?


14Ago2022

Information
Andrea Gonzali Blog 3492 hits
Prima pubblicazione: 28 Settembre 2020

«I always pass on good advice. It is the only thing to do with it. It is never of any use to oneself».

Oscar Wilde

Quanto sono affidabili le raccomandazioni degli analisti?

Poco o niente.

Seguire le raccomandazioni di acquisto o di vendita degli analisti per guadagnare sui mercati azionari è, purtroppo, soltanto un sogno.

Sono stati fatti molti studi su questo argomento ma, almeno per quanto riguarda le raccomandazioni pubbliche, non è stata mai dimostrata in modo definitivo alcuna correlazione tra i rating degli analisti – considerati nel loro insieme – e le performance delle azioni post-raccomandazioni.

In altre parole, le raccomandazioni degli analisti sono indipendenti dalle performance azionarie.

Come è possibile considerare più raccomandazioni su un'unica azione nel loro insieme?

Un modo è quello di utilizzare un indice definito Rating ratio (al tempo t), che viene calcolato nel modo seguente:

Rating ratio(t) = [(Numero di rating positivi(t) − Numero di rating negativi(t)] / Numero totale dei rating(t)

L'indice sarà compreso tra −1 – nel caso in cui tutte le raccomandazioni siano negative – e +1, allorquando dovessero essere tutte positive. L'indice sarà uguale a 0 se il numero di raccomandazioni positive è uguale al numero di quelle negative.

Ovviamente, non tutte le raccomandazioni sono uguali. Alcune potrebbero essere emesse da analisti migliori di altri o che, conoscendoli meglio, potrebbero dimostrare una maggiore affidabilità.

Purtroppo, non sarà mai possibile sapere, in anticipo, quali saranno le raccomandazioni giuste: un analista potrebbe avere una "striscia vincente" molto lunga: il successo è dovuto alle sue capacità di analisi o, più semplicemente, al caso?

Per rispondere a questa domanda sarebbe necessario entrare nel merito di ciascuna raccomandazione: passare da un'indagine quantitativa a una qualitativa di ciascun analista.

In altre parole, avremmo bisogno di un analista degli analisti, un esperto degli esperti, che dovrebbe studiare il loro processo di valutazione per poter sviluppare un giudizio di qualità sulle raccomandazioni emesse.

Insomma, entreremmo in un loop senza fine.

D'altra parte, affidandosi semplicemente alla serie storica di successi e insuccessi di un analista, ci espone allo stesso rischio che si corre quando si acquistano prodotti finanziari: è quel rischio – sempre giustamente evidenziato dal disclaimer – in base al quale "I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri".

Scegliere di seguire le raccomandazioni del miglior analista soltanto in base alle sue performance passate assomiglia perciò a scegliere di investire nelle azioni della società o nel fondo azionario che ha ottenuto i migliori rendimenti in passato: non si ha alcuna garanzia che in futuro i risultati siano gli stessi.

E' anche vero, però, che non tutte le raccomandazioni degli analisti sono inutili: quelle più serie non si riassumono in un mero "buy, sell, hold, strong buy, e così via".

Spesso, vengono fornite insieme ad altre informazioni, come l'analisi dell'andamento finanziario di una certa società negli ultimi mesi, l'analisi delle vendite e una loro stima futura, eventuali stime dei dividendi futuri, ecc.

Queste informazioni accessorie non saranno necessariamente utili a tutti gli investitori: alcuni di loro, però, potrebbero utilizzarle per altri scopi (uno di questi potrebbe, ad esempio, essere il semplice informarsi sulle prospettive future di società già presenti nei loro portafogli).

Non esistono soluzioni facili o sicure per guadagnare in borsa nel breve termine facendo stock picking.

In fin dei conti, se gli analisti fossero certi di quello che scrivono, sarebbe i primi a investire pesantemente sulle azioni che raccomandano di comprare, arricchendosi in breve tempo. Il passaggio da analista a investitore di successo sarebbe un'ovvia conseguenza della loro attività.

Ahimé, non è così semplice.

BASIC

Gratuito

0 00
  • N/A
  • Lazy portfolios modello: no
  • Portafogli modello: no
  • Portafogli Personali: 1
  • Analisi con limitazioni
  • CAPTCHA: presente
−70%

PRO MENSILE

€ 39,90 Mese

12 60 Mese
  • + IVA 19%
  • Lazy portfolios modello: sì
  • Portafogli modello: sì
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Analisi senza limitazioni
  • CAPTCHA: assente
−70%

PRO ANNUALE

€ 399,00 Anno

125 97 Anno
  • + IVA 19%
  • Lazy portfolios modello: sì
  • Portafogli modello: sì
  • Portafogli Personali: illimitati
  • Analisi senza limitazioni
  • CAPTCHA: assente
−33%

COACHING

TARIFFA ORARIA

99 00 Ora
  • + IVA 19%
  • Educazione finanziaria
  • Financial Planning
  • Strategie di investimento
  • Asset Allocation
  • Analisi del portafoglio

Disclaimer

Tutti i tipi di investimento sono rischiosi. Il livello di rischio può essere più o meno alto e i rendimenti possono variare al rialzo o al ribasso. Ogni investimento è soggetto al rischio di perdita.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.